mercoledì 28 settembre 2011

RODI - Filerimo (Moni Filerimou)

La particolarità di Filerimo è che non termina in una cima, ma in un pianoro di circa 600 mq, su cui, nella parte orientale, si trova la maggior parte dei documenti conservatisi. Il sito archeologico Ialysos-Filerimo  si trova nella parte più alta della montagna, a cui si arriva dopo avere salito una strada a gradoni, fiancheggiata da cipressi. A sinistra si notano le fondazioni del tempio di Athena Poliade in stile dorico, che risale al II - II a.C. e fu distrutto in età paleocristiana per costruire una basilica bizantina.
Successivamente, nella prima metà del XIV secolo, i Cavalieri costruirono un monastero ed un'altra chiesa al posto di quella bizantina. Il garazioso monastero, che vediamo alla destra del tempio antico, è stato ricostruito dagli Italiani.












Il pianoro è ricco di vegetazione.


Dal lato del mare, si gode una splendida vista dell città di Rodi. Nel 1522, da qui Solimano il Magnifico osservava i suoi guerrieri che andavano all'assalto.



Dall'estremità sud della piazza che si trova sul pianoro, inizia il Golgota, una strada che arriva fino alla parte più occidentale del colle. Su entrambi i lati di questo percorso ci sono figurazioni con scene tratte dalla Passione di Cristo.