mercoledì 22 giugno 2011

CRETA - MALIA - Spiaggia

Malia è un centro balneare piuttosto noto,  che, dopo la riforma del 2011, fa parte del comune di Chersonissos. Il suo territorio si estende dalle falde dei monti Dikti e Selena a sud fino alle coste del mare di Creta a nord.

E' frequentato soprattutto da inglesi: sembra un pezzo di Inghilterra spostato qui.

Pub e vita notturna a gogo.

Ma se si sceglie un albergo a un paio di chilometri dal centro si sta tranquilli e si può prendere un taxi per andare in un locale la sera: i taxi costano poco.

In compenso ci sono belle spiagge di sabbia, non troppo affollate.

L'ambiente è un poco selvaggio, ma il mare è bellissimo come può esserlo il mare greco!

Il clima in estate è secco e caldo, ma in riva al mare c'è sempre un vento fresco, che non fa percepire il calore.







Alle spalle degli alberghi sul lungomare, ci sono aree abbastanza selvagge



Spazi dell'Hotel Phaedra 



























 
 
 
 
 








 
 
 
 
Grande attrattiva di Malia sono i pub che di notte si animano.
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

 
 
 
 
 
 
Ci sono anche reperti archeologici importanti.
 
 



Mappa del Palazzo di Malia (da Wikipedia)



A Malia si trova un imponente palazzo minoico, costruito secondo il modello degli altri e che ebbe vicende analoghe. Il primo palazzo fu costruito intorno la 2000a.c.; distrutto intorno al 1700 a.C., fu ricostruito intorno al 1650 quasi uguale. Nel 1450 a.C. fu distrutto, come gli altri centri minoici di Creta. 

Gli scavi furono iniziati dall'archeologo Chatzidakis nel 1915 sulla collina Azymo, portando alla luce l'ala occidentale del palazzo ed alcune tombe lungo la costa. Poi la scuola archeologica francese di Atene iniziò ricerche nella zona del palazzo e del villaggio. La maggior parte dei reperti sono conservati al museo di Heraklio.



Vedere anche:

PALAZZO DI CNOSSO

Georgioupolis


LA FORTEZZA E l'ASSEDIO dei TURCHI

CHANIA'


HERAKLION

SPINALONGA