martedì 15 maggio 2018

LUGANO - LA CITTA' E IL LAGO VISTI DALL'ALTO




Lugano è adagiata sulla sponda nord-occidentale del lago omonimo (o Ceresio) in una baia che si inarca tra il monte San Salvatore m 912, a sud, ed il monte Brè m 933, a est. Si trova a 277 metri sul livello del mare ed ha circa 27000 abitanti. E' la più importante città del cantone Ticino.

Il clima eccezionalmente mite, che favorisce una rigogliosa vegetazione di tipo mediterraneo, e la felice situazione geografica ne fanno una stazione climatica di fama internazionale e punto di partenza per escursioni nel Ticino. Sede di importanti banche e società finanziarie, Lugano è un importante polo di terziario avanzato.

Il lago offre da sempre immagini di sconvolgente bellezza; lo spettacolo che si gode dalla cima del monte Bré è incomparabile. Per i turisti danarosi, i negozi di via Nassa offrono innumerevoli tentazioni.

Ma Lugano é ricca anche di opere d'arte, racchiuse nel Museo d'arte di Lugano e nel Museo Cantonale d'arte, che da alcuni mesi sono uniti a condividere la bellezza di diecimila opere che abbracciano sette secoli di pittura. Per di più é prevista nel 2013 l'apertura di un nuovo museo che raccoglierà il meglio dei depositi e delle donazioni ed avrà sede al Lugano Art Center.






Il Lago di Lugano, detto anche Ceresio, è un lago alpino di origine glaciale (formatosi al termine dell'ultima glaciazione). Dei suoi 48,7 kmq di superficie, 18 kmq appartengono all'Italia, mentre la parte principale appartiene alla Svizzera. All'Italia appartengono la sezione nord-orientale, con il paese di Porlezza e la Valsolda (provincia di Como) ed un tratto della costa occidentale presso Porto Ceresio (provincia di Varese). Particolarmente suggestiva la Valsolda, dove Antonio Fogazzaro ambientò il romanzo "Piccolo mondo antico". Il comune di Campione d'Italia è una enclave italiana in territorio svizzero.



Il centro della parte svizzera è l'importante città di Lugano. Con una comoda passeggiata si arriva al caratteristico paese di Gandria, non lontano dal confine italiano. Dall'altro lato si arriva a Melide e poi alla pittoresca località di Morcote.



I tre principali immissari sono il Cassarate, il Vedeggio ed il Cuccio. Dal suo ramo occidentale inizia il fiume Tresa, che sfocia nel Lago Maggiore. Il punto più profondo (288 m) si trova nella parte superiore del lago, a pochi chilometri da Gandria.





Il Monte San Salvatore (912 m s.l.m.) svetta maestoso nel cielo di Lugano e offre un’incomparabile vista sul lago Ceresio, sulla pianura lombarda e sulle sontuose catene delle Alpi svizzere e savoiarde. Il tetto della chiesa e il terrazzino Capodoro sono un belvedere che offre una panoramica a 360°. In cima al monte San Salvatore sorge una chiesetta in cui si festeggia ogni anno la festività dell’Ascensione e consente, a chi lo desidera, un momento di raccoglimento.




Le funicolari Monte Brè (altezza m. 925) partono per  dalla periferia di Lugano e circolano in due sezioni verso la montagna panoramica sul bacino del lago e sulla città. Il breve tratto inferiore fino a Ruvigliana è stato inaugurato nel 1908, nel 1912 la funicolare è stata poi ampliata fino al Monte Brè. È ritenuta la montagna più soleggiata della Svizzera, probabilmente per questo qui cresce la rosa di Natale, un fiore raro e protetto che attecchisce altrimenti solo nell’Europa meridionale. Giunti sulla vetta, bisognerebbe innanzitutto soffermarsi, invogliati da due ristoranti con terrazzo soleggiato. Le discese al Lago o a Lugano, attraversando sempre il paese di Brè, sono in parte piuttosto ripide. Il paesino romantico di Brè, con i suoi grotti, ha conservato il carattere di un insediamento rurale e si è arricchito man mano di numerose opere d’arte.






VISTE DA SAN SALVATORE 





































LA CHIESA












SAN SALVATORE VISTO DA LUGANO
















VISTE DA MONTE BRE'














































Vedere anche: