lunedì 11 agosto 2014

CORSICA - LE ISOLE DI LAVEZZI E CAVALLO


LE ISOLE DI LAVEZZI E CAVALLO

Le Bocche di Bonifacio costituiscono lo stretto che separa la Corsica dalla Sardegna. Hanno una larghezza variabile da 15 a 20 km. La profondità dei fondali marini è inferiore a 100 m.


L'isola di Lavezzi fa parte della Riserva naturale delle Bocche di Bonifacio e dista sette km da Capo Pertusato, punta meridionale della Corsica. Ha una superficie di 0,65 kmq. Si può facilmente raggiungere sia dal porto di Bonifacio che dall'isola della Maddalena. Si può in realtà  considerare un insieme di isole.
 
Lavezzi è caratterizzata dalla presenza di massicci blocchi di granito che punteggiano il paesaggio interna e dal mare cristallino. L'isola è inoltre famosa per la sua flora e fauna, sia terrestre che marina. 

Giunti nell'isola, si devono seguire i percorsi segnalati per andare alla scoperta delle insenature e delle cale sparse nell'isola e per fotografare gli scorci più suggestivi. Trattandosi di una isola protetta, i fondali sono incontaminati: un autentico paradiso per i sub! E' facile incontrare la cernia bruna tra i 20 e i 35 m di profondità.
 
Il tratto di mare nelle Bocche di Bonifacio è stato molto pericoloso nel passato per la navigazione. Tra le isole di Lavezzi e Cavallo si sono verificati numerosi affondamenti. In particolare si ricorda il drammatico naufragio della Semillante che, in una cupa notte di tempesta, provocò 750 morti nel 1855. Erano soldati francesi in viaggio verso la Crimea. A Lavezzi ci sono due piccoli cimiteri che ricordano le vittime della fregata francese.


-------------------------------------------------
 
 
L'isola di Cavallo è rimasta disabitata per migliaia di anni. I Romani vi inviavano i prigionieri per estrarre il granito con cui decorare le abitazioni patrizie e costruire monumenti, ben sapendo che ogni via di fuga era sbarrata da pericolosi abissi. Sotto Augusto l'isola fu abbandonata e rimase nell'oblio per molti secoli. Essa fu riscoperta nel 1800, quando il pastore Terrazzoni vi si trasferì con il suo gregge.
 
Cavallo è l'unica isola abitata dell'intero arcipelago ed è il paradiso più esclusivo del bacino del Mediterraneo. Più di dieci anni fa fu costruito il porticciolo, circondato da un villaggio e da cento appartamenti. Cavallo è un mondo a sé, esclusivo e privilegiato, in cui i residenti possono trovare tutto ciò di cui necessitano, nel dorato isolamento di un ambiente incantato.  

Il numero ristrettissimo di persone che frequentano l'isola, rispetta l'integrità e l'equilibrio degli ambienti e dei paesaggi, ne custodisce l'identità, quasi aristocratica, per armonia e incanto del panorama. L'isola resta di fatto disabitata per otto mesi all'anno e anche d'estate si popola di pochi abitanti residenti nelle case private. Per questo, l'ambiente marino si presenta come un universo di vitalità assolutamente eccezionale.   


LAVEZZI

 
 


























L'interno è punteggiato da caratteristiche rocce.









Ecco un'altra baia! Ce ne sono tante e si assomigliano tutte!
 
 


















Si intravede in lontananza il faro di Razzoli.


CAVALLO






























A questa bella spiaggia si può arrivare solo a nuoto!















------------------------------------------------------------------------------



Falesie presso Bonifacio
 
 

Insenatura presso Bonifacio


----------------------------------------------------------------









Vedere anche:

SARDEGNA - LA FAVOLOSA SPIAGGIA ROSA DI BUDELLI
http://johncristiani.blogspot.it/2014/08/sardegna-la-favolosa-spiaggia-rosa-di.html