martedì 19 aprile 2011

FUERTEVENTURA La coltivazione dell'aloe

 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
Ai turisti che visitano Fuerteventura viene spesso offerta l'occasione di visitare un laboratorio per la preparazione di prodotti a base di aloe, che utilizza i metodi naturali.

L'aloe ha una lunga serie di proprietà scientificamente dimostrate: cicatrizzante, ricostituente, protettore della pelle e così via.

Oggi viene prescritto da molti medici alle persone operate per un tumore.

Di fronte all'illustrazione di tante virtù miracolose, i turisti si precipitano a comprare vasetti e bottiglie; le donne sono allettate dalla possibilità di ridurre le rughe del viso, tutti si affrettano a comprare un rimedio naturale contro la tosse e le bronchiti.

I più entusiasti comprano le piante per coltivarle nel loro terrazzo, convinti di avere una farmacia naturale a disposizione; non pensano che il sole anemico di Roma non può avere sulle piante lo stesso effetto del sole potente delle Canarie!

L'aloe ha infinite virtù. Il suo gel ha un alto potere idratante; una volta applicato sul corpo, sul viso, sui capelli, forma una pellicola protettiva. Questo processo ripristina il naturale equilibrio idrico dei tessuti. L'aloe possiede inoltre grandi proprietà decongestionanti, lenitive e cicatrizzanti. Il gel viene altresì utilizzato per prevenire la caduta dei capelli, per curare l'acne, la psoriasi, le scottature, gli eritemi, per la cicatrizzazione di piccole ferite e tagli, e per lenire gli effetti delle punture di insetti.

Chiamata "pianta dei miracoli", l'aloe riserva infinite sorprese. Sopravvive dove altre piante appassirebbero e morirebbero, grazie alla capacità di chiudere i pori per impedire la perdita di umidità. Deve essere posta in posizione luminosa ed irrigata moderatamente, ogni 15 - 20 giorni. Concimare in primavera.


Fuerteventura è l'isola delle Canarie situata più a Sud. La temperatura però non è mai molto elevata.
D'inverno il clima è molto gradevole, anche se variabile. In certi momenti splende il sole, poi improvvisamente il cielo si riempie di nuvole; poco dopo, succede il contrario. Così la temperatura oscilla, pur mantenendosi sempre gradevole. C'è sempre un poco di vento.


 
 
 
 
 
 
Vedere anche:
 
 
LANZAROTE, L'ISOLA DEL FUOCO
 
 
 
FUERTEVENTURA - COSTA CALETA E BETANCURIA