domenica 5 agosto 2012

CRETA - CHANIA' - La Venezia dell'Est



Per numero di abitanti (50.000), Chanià é la seconda città di Creta e, senza dubbio, quella che ha conservato meglio la sua vecchia fisionomia. Attorno al "Kasteli" e al porto si conservano, in buone condizioni, molti edifici edinteri quartieri di epoca veneziana e turca. La parte nuova é costruita secondo i principi dell'urbanistica moderna: strade larghe, parchi e begli edifici. Chanià é il punto di partenza del visitatore per conoscere la Creta Occidentale, la quale, benché non abbia la ricchezza di siti archeologici della Creta centrale e orientale, é incomparabile per le sue bellezze naturali.
Una strada pittoresca, odòs Chaldon, porta nella città vecchia ed al porto, passando davanti alla cattedrale di Haghia Triada.

La città vecchia che si estende intorno al porto era circondata da mura orlate da poderosi bastioni di cui quelli meglio conservati sono oggi il bastione Schiavo, San Salvatore e Sabbionara. Le mura furono erette nel 1538 sotto la sovrintendenza Michele Sammicheli.

 


La cattedrale di Haghia Triada





Sulla piazza c'é la statua del Patriarca Ecumenico Athenagoras



Ecco alcune strade pittoresche della città vecchia

















Sono rimasti resti delle antiche mura.














L'odòs Chaldon finisce alporto, dove al pianterreno di case veneziane e turche restaurate ci sono ristoranti, taverne e locali notturni. Il porto é protetto da un frangiflutti veneziano fatto di enormi massi.



La piazza da cui si va al porto



Il porto veneziano fu costruito tra il 1320 ed il 1356 e ampliato nel XVI secolo. Non ebbe mai grande importanza, perchè le acque sono poco profonde. È formato da due darsene separate da un molo. Sul bacino orientale si trovano gli arsenali veneziani utilizzati per la costruzione delle galere. La darsena occidentale a forma di mezzaluna è oggi una sfilata di ristoranti. A Nord-Ovest del porto si possono vedere begli edifici veneziani.




Vista dall'alto del porto





























Questa foto é tratta da www.chania.gr























All'estremità nord-ovest del porto c'é la torre restaurata di Farkàs, in cui si trova il Museo Nautico.  Firkàs è un monumento legato alla liberazione di Creta. Su questo forte fu issata la bandiera delle Grandi Potenze il 16 febbraio 1897, quando Creta fu proclamata autonoma.

















La fortezza sul lato nordovest del porto fu costruita per proteggere l'entrata del porto e conserva il suo nome turco "Firka". Una catena da Firka al faro bloccava l'entrata al porto in caso di intrusione.  La fortezza era la sede del Comandante militare della città. Nel mezzo del cortile interno c'è un grande serbatoio d'acqua  che raccoglieva l'acqua piovana.










Foto da www.chania.eu/tourism


Il faro veneziano, riparato dai Turchi.










A Est ed a Sud del porto si conservano in buone condizioni cantieri navali costruiti dai veneziani alla fine del XV secolo. Delle 23 arcate che li coprivano in origine, oggi se ne conservano solo nove.






























Durante la dominazione veneziana, la necessità della presenza della flotta a Creta costrinse Venezia a costruire un arsenale per la manutenzione delle navi durante l'inverno. Nel 1467 Venezia ordinò la costruzione dei primi "neoria". Nel 1593 erano stati costruiti 16 "neoria" (capannoni) ed un altro fu costruito nel 1597. Questi edifici hanno caratteristiche arcate e possono accogliere ognuno una nave per riparazioni. Erano collegati da aperture ad arco. Oggi rimangono 7 neoria.

























La Moschea dei Giannizzeri risale all'arrivo dei Turchi nel 1645 e costituisce il più antico edificio ottomano dell'isola. Fu danneggiato durante la seconda guerra mondiale e ricostruito subito dopo. Dietro la moschea si innalza il quartiere di Kastelli in cima alla collina.








----------------------------------------------------------------------------------------------------------------
Foto scattate nel luglio 2012
------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

Souda (Suda) é una località di circa 8000 abitanti, situata a 6,5 km a est da Chanià; dal 2011 fa parte del comune di Chanià. Ha un porto navale importante, con una baia di dimensioni sufficienti ad ospitare navi di grosso tonnellaggio. La baia é lunga circa 15 km ed ha una larghezza variabile da due a 4 km; é situata tra la penisola di Akrotiri e  Capo Drapano e va da ovest ad est. Qui si trova una base navale della Marina greca e della NATO.  Una isoletta nella baia accoglie la fortezza veneziana, uno dei caposaldi della difesa di Creta ai tempi della dominazione della Serenissima Repubblica di Venezia. La fortezza fu costruita nel 1573 dai veneziani su una isoletta rocciosa all'ingresso della baia. L'architetto delle costruzioni fu Latino Orsino.  Dopo l'occupazione di Chanià da parte dei Turchi nel 1646, la fortezza fu brutalmente attaccata dalla terra e dal mare. I pochi eroici difensori riuscirono però a resistere.Dopo la caduta di Heraklion nel 1669, la fortezza rimase possesso di Venezia fino al 1715.


Questa bellissima foto é stata scattata da Jorgen Lundqvist (Licenza GNU - Wikipedia Commons)




Foto di Erik Przekop - Licenza GNU - Wikipedia Commons



Vista dal bastione Orsino - Foto di Robin&Bazylek (Licenza GNU - Wikipedia Commons)




Vista della baia di Souda - Foto di Wolfgang Sauber - (Licenza GNU - Wikipedia Commons)



L'aeroporto di Chanià - Foto NASA


 

 

FRANGOCASTELLO



E' una suggestiva fortezza veneziana ancora ben conservata. Qui il 17 maggio1828 fu combattuta una sanguinosa battaglia tra i ribelli di Skafià e i turchi. Oggi è un luogo di villeggiatura per la bella spiaggia. Si può raggiungere abbastanza comodamente da Chanià. 




                                                                               Frangocastello





Vedere anche:
 
LA SPIAGGIA DA GEORGIOUPOLIS A KAVROS 



LA FORTEZZA DI GRAMVOUSA E LA LAGUNA DI BALOS
 
 
CRETA - RETHYMNO

MURA VENEZIANE DI HERAKLION